Adorabili Salad balls!

by geo
0 comment

…E stamattina quando avete messo il piede sinistro in terra che canzone vi frullava in testa?

Forse era Hallelujah di Leonard Cohen? O magari Sympaty for the devil dei Rolling Stones?

A proposito sapevate che quest’ultimo brano è stato ispirato dal mio libro preferito? “Il maestro e Margherita” di Michail Bulgakov e se non l’avete ancora letto sarà il caso che corriate ai ripari, sempre che vi piacciano le storie di streghe, malinconici poeti, gatti neri e diavoli piombati in improbabili città sovietiche. 

E se doveste cucinare per il diavolo cosa gli preparereste?

Ladies and gentlemen, we all know that carrots are the Devil’s favourite food!


Pare proprio che il diavolo ami le carote… però, diavolo a parte, oggi il mio pasto quotidiano prevedeva carote e zucchine, così ho preso la centrifuga:

Ho pulito 3 carote e 2 zucchine, le ho centrifugate insieme a 3 piccole cosche di sedano e ne ho bevuto il succo con mezzo limone e mezzo cucchiaino di sale rosa dell’Himalaya, buono e con tutte le proprietà della vitamina A e delle vitamine del gruppo B, PP D ed E, della vitamina C contenuta nel limone e dei folati contenuti nelle zucchine. 

Dopo di ché ho recuperato la polpa delle verdure aggiungendovi:

40 gr di pan grattato, meglio se integrale derivato da farine bio

40 gr di parmigiano

2 cucchiai di Quinoa, già cotta

2 cucchiaini di semi di lino macinati

sale marino integrale di Mothia (Q.B.) 

prezzemolo (Q.B.)

uno spicchio di aglio

e una spolverata di pepe 

Ho impastato il tutto ricavandone delle adorabili (?) polpettine che ho cotto in forno a 250 gradi per circa 20 minuti, regolandomi sulla doratura. 

Il segreto di tutte le polpette è che devono essere croccantissime fuori e morbide dentro e queste lo erano, ma erano anche un ottimo piatto dietetico e nutriente, ricco di omega 3 grazie ai semi di lino che aiutano l’apparato circolatorio e prevengono dalle malattie cardiovascolari.

naturalmente, chi non è a dieta può anche friggere, ma ehi, si è più rock and roll se si combina gusto e benessere!

Questa ricetta si presta comunque a numerose varianti, si può giocare sia con le verdure che con le spezie e magari ne riparliamo più avanti, anche perché delle polpette sono una fan accanita, soprattutto delle salad balls! 

I vegani possono semplicemente sostituire il parmareggio con del formaggio vegetale e visto che non ci sono uova, sono a posto!

P.s. L’appellativo “adorabili polpettine” forse è un po’ inquietante?

You may also like

Leave a Comment